...la guarigione è un percorso che si completa quando alla fine ci si riconosce di nuovo nel proprio corpo, nonostante gli inevitabili cambiamenti...

Negli ultimi decenni, la chirurgia plastica è entrata a pieno titolo nei programmi di cura oncologici, essendo stata riconosciuta l’importanza della fase ricostruttiva dopo che una parte del corpo è stata colpita dalla malattia e quindi tolta. Nel caso del tumore al seno gli ospedali più attrezzati si sono dotati di “Breast Unit”, unità funzionali multidisciplinari, composte da diversi specialisti che cooperano per offrire ad una paziente tutte le opportunità date oggi dalla scienza medica per affrontare la malattia, aggredire il tumore e tornare a una vita normale. 

Le tecniche ricostruttive del seno sono molteplici, nonostante la più nota ed usata sia il ricorso all’espansore e protesi. Questo sito si rivolge ad ogni donna che, avendo saputo di dover affrontare un intervento per asportare il seno, voglia conoscere tutte le opzioni oggi offerte dalla chirurgia plastica. In modo particolare si vuole far conoscere quelle tecniche definite “autologhe”, che fanno cioè ricorso all’uso dei tessuti biologici propri e che potremmo definire una sorta di “autotrapianti”. I progressi della microchirurgia vascolare ed i miglioramenti nelle pratiche intra e post operatorie hanno permesso eccezionali passi avanti per restituire ad una donna l’immagine di se stessa. 

Considerati tutti gli aspetti, una donna deve essere aiutata a valutare con un’ampia informazione i costi e benefici, sia in termini estetici che di salute, di ogni tipo di intervento chirurgico oggi disponibile, così che possa scegliere ciò che ritiene sia meglio per lei.

Content e graphic design studio idea comunicazione studio idea comunicazione Sviluppo PanPot

Redazione Barbara Fabiani